mercoledì 4 agosto 2010

L'era dell'Anti-Cenerentola

Da piccole sognavamo di essere Cenerentola, di andare ad un ballo in carrozza e di incontrare un principe che si innamorava perdutamente di noi. Ora le scarpette di cristallo sono diventate delle Manolo Blahnik, il principe azzurro è sostituito da un miliardario che scorrazza per New York in Limousine. I lisci capelli di Cenerentola hanno dovuto lasciare spazio ai riccioli travolgenti di Carrie Bradshaw. Chi non ha sognato almeno una volta la favola di Sex and the City? Ma Carrie non è altro che la moderna Cenerentola, con una vita senza problemi e shopping pressochè illimitato. Perchè andiamo, parlando seriamente, i veri problemi non sono di certo delle piccole delusioni d'amore. Ma come facciamo, noi donne eterne sognatrici, a non restare in uno stato d'estasi durante e dopo una puntata di Sex and the City? La vista di così tanti vestiti, scarpe, locali e vite da sballo ci inebria la mente, catapultandoci per un attimo in quello spettacolo. Ma poi il ritorno alla realtà è dura come un post sbronza. Eppure noi continuiamo lo stesso ogni volta ad illuderci con i nostri stessi sogni, convinte nel profondo che prima o poi avremmo anche noi un appartamento nell'Upper East Side, con una cabina armadio meravigliosa e con centinaia di paia di scarpe, andremo a giro con una Birkin e faremo colazione da Tiffany. Ma alleggia anche una sorta di timore per quando ci risveglieremo da questi sogni, constateremo che non possiamo permetterci venti diversi tipi di Chanel e che non faremo ogni mattina colazione da Starbucks. Nonostante tutto, di una cosa dovremmo rallegrarci: anche se non usciamo con quella ninfomane di Samantha, con la romantica Charlotte e la cinica Miranda, siamo circondate da quelle amiche con cui non noti nemmeno la differenza fra un Frappuccino e un espresso italiano, con cui non vai a fare spese da Dior o Gucci, ma semplicemente da H&M e Zara, ma che ti riempiono la vita nello stesso modo straordinario. Ed ora, quale modo migliore di chiudere questo post se non con l'informarvi che mi aspetta un sano pomeriggio di shopping, in compagnia delle mie Sex and the City. xoxo

2 commenti: